Porchetta allo spiedo di Chef Max Mariola

Vi propongo una ricetta che nessuno di voi pensa di realizzare da solo a casa allo spiedo e invece guardando il mio video e seguendo i miei consigli è possibile. Vi mostro come cuocerla bene, in modo che non venga troppo grassa ma che si cuocia alla perfezione. Provare per credere!

INGREDIENTI 

PROCEDIMENTO 

1

Per la preparazione della porchetta allo spiedo, fatevela fare dal vostro macellaio di fiducia con il collo di maiale e insaporita come se fosse un arrosto. 

2

Il modo migliore per cucinare la porchetta allo spiedo è metterla in sospensione, in modo che col calore prolungato perda il suo grasso e rimanga croccantina fuori e morbida dentro.

3

Mettetela in uno spiedo e bloccatela con i fermi in modo che non ruoti su se stessa durante la cottura. Fate andare per 4 o 5 ore, molto alta sullo spiedo. 

4

Nel frattempo vi propongo di fare una bella sangrìa per rinfrescarvi fatta con il vino bianco. Quindi sbucciate tutta la frutta e tagliatela a pezzetti e mettetela in un contenitore capiente, aggiungete un po’ di zucchero, un po’ di cachaça, un po’ di cointreau e del vino bianco locale. 

5

Aggiungete poi dei chiodi di garofano, dell’anice stellato e dell’uva sultanina. Mescolate bene e mettete in frigorifero ma non aggiungete il ghiaccio, altrimenti si diluisce troppo.

6

Preparate anche un’insalata di pomodori e cipolla fresca e condite con sale e olio bono. Mescolate bene e mettete da parte. 

7

Appena la porchetta è pronta, togliete dallo spiedo, lasciate raffreddare leggermente, togliete lo spago e tagliate con un bel coltello a lama liscia. Servite con i pomodori e bevete con un bel bicchiere di sangrìa fresca. 

ULTIME RICETTE

Acquista il mio libro

The Sound of Love

e impara a realizzare 120 ricette fatte con amore.

The sound of Love

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close


Currency